GARA D’AMORE PER CURARE UN BIMBO MUTILATO

GROSSETO. «Guarda cos’hanno fatto a questo bambino Dice il medico, abbassando i pantaloncini a un bimbo che avrà non più di nove anni gli hanno tagliato il pene! ». Pugno nello stomaco. La ferita è bestiale, eppure a infliggere la, è stato un essere umano. La scena si svolge all’ospedale Misericordia di Grosseto. ll bimbo si chiama Jonas, arriva dal Congo, dall’ospedale-missione di Mama Coco,l’impagabile Laura Perna. Non parla una parola di francese.Jonas è stato in Maremma,ospite di alcuni medici dell’ associazione “Un mondo di amici” accompagnato da

JONAS PICCOLA VITTIMA DELLA CRUDELTA’

GROSSETO –  “la storia di Jonas, il bambino evirato, ricoverato al Misericordia, è stata una delle tantissime, brutte pagine che ogni giorno ci hanno fatto piangere ma che ci danno anche lo stimolo per continuare, migliorare, chiedere solidarietà. E Grosseto ci aiuta davvero molto”. Parole di Laura Perna, questa donna straordinaria, la “nostra” madre Teresa che ha fondato in Congo l’ospedale pediatrico di Kimbondo dove vengono curati 650 bambini affetti soprattutto da tubercolosi e Aids ma, in molti casi, mutilati, evirati, arsi vivi. Come Jonas. E anche tanti disabili. A Kimbondo non

CHIESA SANTA FAMIGLIA : Spettacolo in aiuto del Congo

GROSSETO.Domani sera alle 21, nella sala teatro della chiesa Santa Famiglia di Grosseto, sarà messa in scena dal gruppo amatoriale La Soffitta, la commedia “Il Settimo si riposa”per raccogliere fondi da destinare all’ospedale pediatrico della dottoressa Perna, in Congo. L’iniziativa è dell’onlus «Un Mondo di Amici>>, che sostiene l’iniziativa umanitaria dell’anziana dottoressa grossetana nel continente africano. La Repubblica Democratica del Congo (ex Zaire) è uno dei più estesi e popolosi fra gli stati africani Grande sette volte l’Italia e abitato da circa 56 milioni di persone fa parte dell’Africa Sub-Sahariana o Africa Nera. Il Congo

LA MISERICORDIA AIUTA I BIMBI DI KIMBONDO

ANCHE QUEST’ANNO; provenienti dall’ospedale pediatrico creato e diretto dalla dottoressa Laura Perna a Kimbondo,nel Congo,sono arrivati in Italia alcuni bambini che hanno necessità di essere sottoposti a interventi chirurgici negli ospedali specializzati di Massa Carrara e Milano. Il trasporto da Roma a Genova è Stato nuovamente assicurato dalla Misericordia della Santissima- Annunziata di Roccastrada. I bambini erano accompagnati da padre Hngo Rios, medico missionario.Vogliamo sottolineare, dicono i responsabili dell’associazione “Un mondo di Amici Onlus”,che aiuta l’ospedale pediatrico congolese – questo nuovo atto di solidarieta’ da parte della Misericordia roccastradina,di tùtti i suoi volontari e

GLI SPORTIVI AIUTANO LAURA PERNA

GROSSETO – La storia di Jonas, il bambino evintto e poi ripudiato dai genitori perché lo stregone del villaggio lo aveva accusato di essere posseduto dal demonio,è una storia drammatica Ma è anche «una» storia, una storia sola, perché nelle condizioni di Jonas, a Kirnbondo, uno dei territori più poveri del Congo,ci sono al tre decine e decine di bambini.Le cui vite spesso  già disastrate, dipendono dagli umori dello stregone e dalla paura di subire sciagure che possono avere i genitori. Jonas, operato a Padova e ora in convalescenza a Grosseto,è

AI BIGI PER AIUTARE I BAMBINI

GROSSETO. Maman Coco nella lingua locale vuol dire “nonna”. E’ cosi che i bambi· ni dell’ospedale pediatrico di Kimbondo chiamano l’infaticabile dottoressa grossetana Laura Pema che insieme al missionario cileno Hugo Rios manda avanti la struttura che dà ospitalità, cure-e istruzione scolastica a oltre 550 bambini, la metà dei quali orfani e abbandonati. Toberrolosi, denutrizione, malaria e Aids sono i principali flagelli ma c’è anche un’altra piaga contro cui si combatte a Kimbondo, quella dei bambini stregoni mutilati ·perché ritenuti colpevoli di disgrazie familiari. L’ospedale di Laura Perna e padre Hugo Rios compie venti anni

I TANTI”FIGLI”DI MAMMA COCO

GROSSETO – “Laura Perna passa gran parte del suo tempo a letto, ha grosse difficoltà a muoversi, ma la sua mente, nonostante i 90 anni passati, è di una lucidità incredibile. E mamma Coco cura sempre personalmente, in ogni momento, la regia del suo ospedale, a Kimbondo, dove sono ricoverati e si curano più di seicento ragazzi”. E’commosso l’ingegner Giorgio Mencarelli, manager della Fluxinos, quando ricorda Laura Perna che ha lasciato poche ore fa, insieme al dottor Marco Corsetti, gastroenterologo del Misericordia,molto vicino alla Perna, e ad un operaio

APPELLO PER SALVARE I BIMBI STREGONI

GROSSETO- Sono appena rientrati da Kimbondo, dove spesso si recano per portare la solidarietà dei grossetani a Laura Pema, Marco Corsetti, Vito Ricciuti, presidente di “Un mondo di amici” e un volontario· eccezionale, Marcello Quinci,che per diversi mesi all’anno aiuta “mama Cocò” nella sua missione. Corsetti ha accompagnato Giorgio Mencarelli e un suo operaio, invitati da “Un mondo di amici” per montare le due pompe che sono state acquistate alla Fluxinos e donate alla Pema dai 4 club dei Lions maremmani. “Laura Pema, a 90 anni – dicono in coro – guida con un attivismo

UNA STORIA LUNGA VENTICINQUE ANNI: L’OSPEDALE DELLA PEMA IN MOSTRA

NELLA REPUBBLICA democratica del Congo, da venticinque anni la dottoressa Laura Pema porta avanti una grande opera umanitaria.Per il venticinquesimo~ l’associazione «Un mondo di amici» insieme ai Rotary della provincia di Grosseto organizza dal 6 al 13 novembre alla Chiesa dei Bigi di Grosseto una mostra fotografica sull’ospedale di Kimbondo della dottoressa Pema. Per l’occasione ci sarà la donazione da parte dei Rotary di un sostanzioso contributo per l’acquisto di un generatore di ossigeno. La Repubblica democratica del Congo è tra i più estesi popolosi fra gli Stati africani, grande sette volte l’Italia. Un

I MIRACOLI DI NONNA LAURA

89 anni, la dottoressa Perna vede il suo ambulatorio trasformato finalmente in un ospedale. Ma a Kimbondo c’è ancora molto da fare. E lei non smette di battersi,vuole continua a ripeterlo: (<Vedrete, l’ospedale pediatrico di Kimbondo è una realtà straordinaria un miracolo di generosità>>. Jole Cisnetto è la manager culturale che, due anni fa, con l’~ associazione Amici di Cora (di cui è presidente onorario e’ Francesco Cossiga) «Sono felice di sostenere Kimbondo>>,racconta Jole. <(Mi sono innamorata di Laura Perna, la dottoressa oggi quasi novantenne che ha creato l’ospedale,quando l’ho incontrata